Ad

Safari: Apple aggiunge con iOS 14 e macOS Big Sur WebP, supporto HDR e molto altro

Safari macOS Big Sur

Safari sta ottenendo grandi miglioramenti quest’anno con iOS 14, iPadOS 14 e macOS Big Sur. Questa settimana Apple ha condiviso un documento che descrive in dettaglio tutte le modifiche apportate a Safari 14 Beta, che ora include supporto WebP, estensioni universali e altro.

Uno dei maggiori cambiamenti di quest’anno è che Safari ora supporta l’API WebExtension su macOS Big Sur. L’API WebExtension è una tecnologia multipiattaforma presente in Chrome, Firefox, Edge e altri browser per offrire estensioni multipiattaforma.

Ciò significa che gli utenti Mac saranno in grado di installare le stesse estensioni disponibili per altri browser Web in Safari. Secondo Apple, gli sviluppatori possono anche utilizzare Xcode 12 per trasferire WebExtensions alle estensioni native di Safari per offrirle sull’App Store.

C’è anche il supporto per il formato immagine WebP di Google in Safari 14, che consente immagini con trasparenza e compressione inferiore ma mantenendo anche i file più piccoli.

Con iOS 14 e macOS Big Sur, Safari può anche riprodurre video HDR. La società ha abilitato il codec VP9 per app su iOS 14 e tvOS 14, che consente agli utenti di guardare video HDR 4K su YouTube per la prima volta, ma Safari 14 deve ancora ottenere questo codec.

Safari iOS 14

Non sorprende che quest’anno il supporto Flash sia stato completamente rimosso da Safari, il che significa che gli utenti non possono più installare ed eseguire contenuti Adobe Flash nel browser Apple con macOS Big Sur. Apple aveva già confermato  all’inizio di quest’anno che Flash non sarebbe più supportato in Safari, mentre Adobe stessa ha dichiarato che Flash sarà sospeso entro la fine del 2020.

La società sta inoltre rafforzando il suo impegno per la privacy degli utenti evidenziando e bloccando i tracker dei siti Web, una caratteristica che è stata evidenziata durante il keynote di WWDC 2020. Gli utenti riceveranno avvisi sulla privacy per ogni sito Web a cui accedono, oltre a un rapporto mensile quando aprono Safari.

Altre modifiche includono prestazioni migliorate durante il caricamento di file PDF, supporto VoiceOver migliorato, avvisi su password eventualmente trapelate e un nuovo modo di utilizzare Touch ID e Face ID sui siti Web .

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *