Ad

Qualcomm definisce il chip M1 un “ottimo segnale” per il futuro dell’informatica

Apple chip m1

Il presidente di Qualcomm Cristiano Amon ha elogiato il nuovo chip M1 di Apple, affermando in un intervista che il successo dell’M1 rafforza le convinzioni della società per il futuro dell’informatica.

Durante l’intervista, ad Amon è stato chiesto quali lezioni potrebbero trarre società come Qualcomm e Microsoft dalla M1. Amon ha spiegato:

Una delle grandi cose della M1, il modo in cui la guardiamo, siamo super contenti di quell’annuncio. Molto felice. E complimenti ad Apple perché convalida la nostra convinzione. Fondamentalmente convalida la nostra convinzione che, sai, l’utente mobile stia definendo ciò che si aspetta dall’esperienza del PC.

Il presidente di Qualcomm ha anche sottolineato che la transizione di Apple ai processori ARM aiuta a far progredire l’intero settore. In particolare, Qualcomm ha appena svelato il suo nuovo processore di punta, lo Snapdragon 888.

E quando hai aggiunto Apple a quella conversazione, hai iniziato a vedere che l’ecosistema si sta muovendo. Ad esempio, Adobe ha appena rilasciato una serie di applicazioni native ARM e ciò è davvero importante, perché grazie alla piena compatibilità con i nuovi chip, le prestazioni aumentano in maniera piuttosto evidente.

Sempre nell’intervista, Amon ha parlato del futuro del 5G – naturalmente, le sue opinioni sono incredibilmente ottimistiche.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *