Mac M1, alcuni utenti segnalano un’usura eccessiva dell’SSD

MacBook Air M1

Alcuni utenti hanno segnalato un uso eccessivo dell’SSD per la scrittura e la lettura di dati sui Mac M1, il primo chip per computer Apple basato su architettura ARM.

Il problema potrebbe alla fine influenzare la durata dell’SSD interno utilizzato nei Mac M1, per non parlare della macchina stessa.

Su diversi forum, infatti, gli utenti segnalano che macOS indica che l’SSD interno dei Mac M1 ha registrato “scritture su disco estremamente elevate in un tempo relativamente breve”. Un utente sottolinea che in alcuni casi estremi l’SSD ha già consumato circa il 13% dei byte totali scritti (TBW) massimi garantiti.

Alcuni utenti più professionali dei nuovi Macbook M1 stanno riscontrando scritture su disco estremamente elevate in un tempo relativamente breve. I casi più gravi hanno “consumato” circa il 10-13% del valore TBW massimo garantito degli SSD (data la loro capacità e utilizzando i valori per unità NVMe equivalenti disponibili sul mercato).

Poiché gli SSD si basano su chip piuttosto che su parti meccaniche, hanno tutti una durata di vita predeterminata in base a quanto vengono utilizzati per la scrittura e la lettura dei dati. Più scrivi dati su un SSD, più velocemente mostrerà un cattivo comportamento come lentezza o addirittura danneggiamento dei dati. Poiché la memoria interna dei Mac M1 è saldata alla scheda logica, gli utenti dovranno sostituire l’intero computer se affetti da un difetto SSD.

Con un uso regolare, possono essere necessari fino a 10 anni per avere effetto, ma i rapporti odierni suggeriscono che la durata dell’SSD interno del Mac M1 può essere ridotta a un minimo di 2 anni a causa del comportamento di macOS. Un altro utente afferma che un MacBook Pro M1 con 2 TB di spazio di archiviazione e 16 GB di RAM ha già registrato il 3% di utilizzo totale dell’SSD interno dopo soli 2 mesi.

Sfortunatamente, le ragioni alla base di questo problema sono ancora sconosciute. Questo potrebbe essere il chip M1 che utilizza costantemente la memoria interna del Mac per lo scambio di memoria (che fondamentalmente utilizza l’SSD come RAM virtuale) o solo un altro bug trovato in macOS Big Sur.

Apple non ha ancora commentato questo problema, ma si spera che la società lo risolverà con un futuro aggiornamento di macOS.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *