Le specifiche di NFC consentiranno agli smartphone di caricare piccoli dispositivi

Ad

Una nuova specifica NFC annunciata questa settimana, consentirà ai futuri dispositivi abilitati NFC di offrire funzionalità di ricarica wireless, il che significa che uno smartphone potrebbe essere utilizzato per caricare un piccolo accessorio come le cuffie.

Secondo il Forum NFC, le specifiche di ricarica wireless (WLC) consentiranno agli smartphone o ad altri dispositivi di ricarica NFC, di caricare in modalità wireless dispositivi di consumo di piccole dimensioni con una velocità di trasferimento di potenza fino a un watt.

La valutazione da 1 W è molto più lenta rispetto allo standard basato su Qi utilizzato da iPhone e altri smartphone. La ricarica wireless basata su Qi su iPhone raggiunge il massimo a 7,5 W, ma è ancora più veloce su alcuni dispositivi Android.

La ricarica tramite NFC richiederebbe un nuovo hardware e non è una funzione che può essere aggiunta ai dispositivi esistenti. Il forum NFC ritiene che le specifiche WLC potrebbero essere utilizzate per integrare la ricarica wireless basata su Qi.

Funziona utilizzando un’unica antenna per gestire le comunicazioni e la ricarica, il che è conveniente per dispositivi a bassa potenza come smartwatch, fitness tracker e auricolari che già utilizzano NFC per la connettività perché non è necessario integrare il supporto Qi.

“Le specifiche tecniche di ricarica wireless del Forum NFC consentono la ricarica wireless di piccoli dispositivi alimentati a batteria come quelli presenti in molti dei 36 miliardi stimati di dispositivi IoT in uso oggi”, ha affermato Koichi Tagawa, presidente del Forum NFC. “La ricarica wireless NFC è davvero trasformativa perché cambia il modo in cui progettiamo e interagiamo con piccoli dispositivi alimentati a batteria poiché l’eliminazione di spine e cavi consente la creazione di dispositivi più piccoli e sigillati ermeticamente.”

Nel 2015 Apple ha aderito al Forum NFC e partecipa all’approvazione delle nuove specifiche e sviluppi NFC.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *