Le eSim installate su dispositivi aumenteranno del 180% entro il 2025

eSim iPhone

Il numero di eSIM installate nei dispositivi aumenterà da 1,2 miliardi nel 2021 a 3,4 miliardi nel 2025, ciò rappresenterebbe una crescita del 180% secondo uno studio condotto da Juniper Research.

Le eSIM sono piccoli moduli incorporati direttamente nei dispositivi che forniscono connettività cellulare memorizzando più profili di operatore di rete, eliminando la necessità di una scheda SIM fisica.

Questa crescita sarà guidata dal settore dei consumi che rappresenterà il 94%, seguito dal settore industriale e dal settore pubblico.

Sebbene l’adozione diffusa dipenda dagli operatori di rete, i dispositivi Apple e Google sono evidenziati come i driver più importanti nell’adozione dei framework eSIM, accelerando la crescita della tecnologia nei settori industriale e pubblico. Il documento di ricerca esorta i produttori di dispositivi a esercitare maggiore pressione sugli operatori per supportare i framework eSIM e accelerare la maturazione del mercato.

Apple ha aperto la strada alla commercializzazione della tecnologia eSIM sin dal lancio del cellulare Apple Watch Series 3. Da allora eSIM è proliferato su iPad Pro e iPhone nel 2018.

eSim iPhone XS

Il prossimo aggiornamento di iOS 14.5 dovrebbe anche aggiungere il supporto per la doppia banda 5G utilizzando la SIM fisica e il chip eSIM. Questa funzionalità era precedentemente disponibile solo nella Cina continentale.

L’adozione di eSIM da parte di più operatori rischia di portare all’eventuale rimozione del vassoio della scheda SIM sull’iPhone e di creare più spazio interno, ma come mostrato dal supporto limitato per eSIM sulle versioni cellulari dell’Apple Watch in alcune regioni, c’è ancora qualche strada da fare prima che la tecnologia abbia un uso veramente diffuso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *