Le app Google ora presentano le etichette per la privacy

Apple Google

Quattro mesi dopo che Apple ha iniziato a richiedere alle app di aggiungere etichette per la privacy, Google ha finalmente aggiornato le sue app più popolari con le informazioni, consentendo alle persone di sapere esattamente quali dati sta raccogliendo Google.

Google ha iniziato ad aggiungere etichette per la privacy alle sue app a febbraio, dopo mesi di ritardi. Gmail, ad esempio, ha ottenuto le etichette per la privacy delle app il 22 febbraio e altre app sono state aggiornate lentamente nel tempo.

Google Maps è stato aggiornato silenziosamente con le informazioni sulla privacy la scorsa settimana e, come notato da The 8-Bit, Google ha aggiornato oggi la sua ultima app principale con i dettagli sulla privacy delle app, aggiungendo le informazioni a Google Foto.

Come conseguenza del tempo impiegato per aggiungere le etichette sulla privacy delle app, molte delle app di Google sono rimaste per mesi senza aggiornamenti. Apple ha iniziato ad applicare le etichette per la privacy delle app l’8 dicembre e qualsiasi nuova app o aggiornamento dell’app inviata dopo tale periodo doveva includere le informazioni.

google app privacy

Sebbene Google “Foto” e Google Maps ora abbiano etichette per la privacy, le app devono ancora essere aggiornate. Sono passati quattro mesi da quando Google Maps e Google “Foto” hanno ricevuto correzioni di bug o nuove funzionalità, il che è molto insolito in quanto Google in genere invia aggiornamenti regolari.

Non è chiaro il motivo per cui Google abbia ritardato l’aggiunta di etichette per la privacy delle app alle sue app finché non è esattamente una sorpresa che l’azienda stia raccogliendo un bel po ‘di dati dagli utenti.

Google Maps, ad esempio, utilizza la posizione approssimativa, la cronologia delle ricerche, la cronologia di navigazione, gli identificatori e i dati di utilizzo per scopi pubblicitari di terze parti, con Ricerca Google che utilizza gran parte delle stesse informazioni.

Tutti i dati che Google sta raccogliendo sono ora elencati nell’‌App Store‌ per ogni singola app per coloro che sono interessati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *