Ad

La prima app che sfrutta l’API di Apple e Google è la Svizzera

app tracciamento di contatti

La prima app di tracciamento dei contatti con l’API di notifica dell’esposizione di Apple e Google e stata rilasciata in Svizzera.

Un team di sviluppatori di app che lavora all’app di tracciamento dei contatti chiamato SwissCovid ha implementato l’app in versione beta per i membri dell’esercito svizzero, i lavoratori ospedalieri e i dipendenti pubblici.

Dopo che l’app è stata testata e approvata dai parlamentari, vedrà un’implementazione pubblica più ampia, che potrebbe avvenire a metà giugno.

Anche la Lettonia prevede presto di introdurre un’app che utilizza l’API, ma altri paesi europei sono titubanti. I ministri degli affari digitali per Germania, Francia, Italia, Spagna e Portogallo hanno recentemente pubblicato una lettera congiunta che critica l’API Apple / Google per le restrizioni poste in essere, principalmente l’approccio decentralizzato da dispositivo a dispositivo e la mancanza di dati sulla posizione.

“L’uso delle tecnologie digitali deve essere progettato in modo tale che noi, in quanto governi eletti democraticamente, lo valutiamo e lo giudichiamo accettabile per i nostri cittadini e conformemente ai nostri valori europei”, si legge nella lettera. “Riteniamo che sfidare questo diritto imponendo standard tecnici rappresenti un passo falso e un’occasione mancata per una collaborazione aperta tra i governi e il settore privato”.

tracciamento di contatti apple e google

La scorsa settimana Apple ha rilasciato l’API di notifica dell’esposizione come parte di iOS 13.5. La funzione “Notifica esposizione” in iOS 13.5 è disattivata per impostazione predefinita e non può essere utilizzata senza un’app creata da un’autorità sanitaria pubblica.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *