Ad

iPhone 13, tutti i modelli avranno lo scanner LiDAR

iPhone 12 Pro

Attualmente lo scanner LiDAR è presente solo negli iPhone Pro, ma su iPhone 13, questa opzione sarà presente in tutti i modelli.

Attualmente il sensore LiDAR negli iPhone è presente solo in quelli con cognome Pro. Nonostante questa sia una differenziazione che consente prezzi più bassi per iPhone 12 e iPhone 12 mini, sembra che Apple stia pianificando dei cambiamenti nella sua strategia. Come riportato da Digitimes tutti gli iPhone 13 avranno un sensore LiDAR.

Apple ha adottato lo scanner LiDAR dToF su iPad Pro e iPhone 12 Pro e dovrebbe applicare la tecnologia dello scanner a tutti i suoi modelli di iPhone 2021, che continueranno a essere disponibili con sensori Face ID, hanno detto le fonti.

Secondo la pubblicazione, uno dei principali responsabili della produzione di questi piccoli ma importanti componenti sarà Sony, con la quale Apple ha firmato un accordo per vari componenti che durerà fino al 2023.

La verità è che, sebbene inizialmente la tecnologia LiDAR potesse essere vista come un fattore di differenziazione, l’intenzione di Apple, come i suoi dirigenti hanno già affermato in numerose interviste, è quella di portare la realtà aumentata a tutti. Con questa chiara intenzione, la verità è che la presenza di un componente chiave in tutti gli iPhone è un movimento necessario.

Si vocifera che importanti cambiamenti nella tecnologia della fotocamera per l’iPhone 13. Cambiamenti che includono l’uso di lenti periscopiche che fornirebbero ai nostri telefoni una grande quantità di zoom ottico. Questo e altri miglioramenti potrebbero essere le differenze tra l’iPhone con il cognome Pro e il resto della gamma, almeno per quanto riguarda le fotocamere, le tre fotocamere possono raggiungere anche l’iPhone 13 e 13 mini.

iPhone 12 Pro iPhone 12 iPhone 12 mini

In vista di qualcos’altro in futuro, va notato che, sebbene iPhone o iPad possano essere ottimi strumenti di realtà aumentata, probabilmente ce n’è uno ancora più adatto: Apple Glass. Nel momento in cui Apple vorrà lanciare questa tecnologia sul mercato, avrà bisogno di un ecosistema di applicazioni e software per completarla, e l’ aver messo nelle mani di milioni di sviluppatori gli strumenti necessari per testare, perfezionare e creare questo software è, senza dubbio, un movimento dei più inteligente.

Per ora dobbiamo prendere le informazioni con una certa cautela, tuttavia ci sono già diversi indizi che vogliono arrivare a confermare i miglioramenti nelle fotocamere del futuro iPhone.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *