Il Ceo di Apple Tim Cook deve dei chiarimenti sull’app Covid-19

Ad

Coronavirus - Covid-19

Quattro senatori statunitensi, Bob Menendez, Kamala Harris, Cory Booker e Richard Blumenthal, hanno inviato una lettera al CEO di Apple Tim Cook esprimendo preoccupazione per “la sicurezza dei dati sulla salute privata degli americani” in merito alla nuova app e al nuovo sito web dedicato al Covid-19.

I senatori hanno interrogato Cook sulle pratiche e le garanzie di condivisione dei dati di Apple e se l’app COVID-19 è conforme alla Health Insurance Portability and Accountability Act (HIPAA). Vogliono anche dettagli sugli accordi di Apple con i governi federali o statali per lo sviluppo dell’app.

Quando Apple ha sviluppato l’app e il sito web con  il CDC, la Task Force Coronavirus della Casa Bianca e FEMA, ha affermato che tutti i dati forniti dagli utenti sul sito Web o sull’app COVID-19 non sono condivisi con Apple, il CDC o qualsiasi altra agenzia governativa, come specificato sul sito web COVID-19. Le poche informazioni raccolte da Apple, come il modo in cui le persone utilizzano il sito, vengono utilizzate per la correzione di errori.

Apple alla privacy degli utenti annuncia che, l’app e il sito Web COVID-19 sono stati creati per mantenere tutti i dati degli utenti privati ​​e sicuri. Gli strumenti non richiedono un accesso o un’associazione con “ID Apple” di un utente e le risposte individuali degli utenti non verranno inviate ad Apple o ad alcuna organizzazione governativa.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *