iCloud: Transazioni Memojis e Apple Card sono ora crittografate

Ad

Silenziosamente Apple sta aggiungendo bit di crittografia end-to-end nel suo servizio cloud “iCloud“. Ora, le transazioni Memojis e Apple Card vengono crittografate dall’inizio alla fine quando vengono trasferite su iCloud.

 Le autorità giudiziarie e di polizia e gli hacker non saranno in grado di accedere a questo tipo di informazioni. Il trasferimento di Memojis è completamente crittografato da iOS 12.1 o successivo la crittografia delle transazioni con Apple Card richiede iOS 12.4 o successivo.

E inoltre con iOS 13 vengono citate la cronologia di Safari (gli indirizzi delle pagine consultate) e le schede iCloud (le schede lasciate aperte in Safari e sincronizzate tra i tuoi dispositivi). Quindi i tasti Bluetooth generati dai chip W1 e H1 utilizzati negli auricolari o nelle cuffie Apple / Beats degli ultimi anni, che li collegano ai tuoi dispositivi dopo il loro accoppiamento.

Infine, Apple cita i Piani con Preferiti, Collezioni (una delle nuove funzionalità dell’ultimo sistema) e la cronologia delle ricerche effettuate.

I dati precedenti inclusi nella crittografia end-to-end erano:

  • Dati dell’app home
  • Dati dell’app Health (iOS 12, altrimenti viene crittografata solo la loro memoria)
  • Portachiavi ICloud
  • Informazioni sul pagamento
  • Vocabolario memorizzato dalla tastiera QuickType (iOS 11)
  • Tempo dello schermo
  • Informazioni relative a Siri
  • Password Wi-Fi

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *