Halide spiega la modalità ritratto basata sul software di iPhone SE

Ad

Sebbene sia un dispositivo economico con una fotocamera a obiettivo singolo, l’iPhone SE offre il supporto per la modalità Ritratto, abilitato tramite il potente chip A13.

È il primo smartphone di Apple a offrire foto in modalità Ritratto create interamente con tecniche software anziché hardware.

Basato su un recente “smontaggio” effettuato da iFixit, ‌l’iPhone‌ SE è dotato dello stesso sensore della fotocamera di ‌iPhone‌ 8, ma la sua fotocamera può fare di più perché utilizza “Stima della profondità monoculare a immagine singola”, ovvero generare effetti in modalità Ritratto usando un’immagine 2D.

Come sottolinea lo sviluppatore di Halide Ben Sandofsky, anche l’iPhone XR ha una fotocamera a obiettivo singolo con supporto per la modalità Ritratto, ma l’iPhone XR ottiene informazioni di profondità attraverso l’hardware no software.

La modalità Ritratto di ‌iPhone‌ SE è in qualche modo limitata perché funziona solo con le persone, a causa della rete neurale che alimenta la funzione. 

Quando viene catturata un’immagine in modalità Ritratto senza una persona, questa fallisce in vari modi perché non può creare una mappa di profondità stimata e accurata.

 La descrizione completa di Halide della modalità Ritratto di PiPhone‌ SE può essere letta sul sito Web di Halide.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *