Face Time,il tribunale della Florida ritira la denuncia contro Apple

Ad

Il tribunale della Florida ha respinto una causa che accusava Apple di aver reso deliberatamente inutilizzabile FaceTime su vecchi dispositivi per evitare costosi servizi di trasmissione.

Non è la prima volta che Apple subisce un simile attacco su FaceTime sui suoi vecchi iPhone. Un’ altra causa è stata presentata in California nel 2017 e si è scoperto che Apple aveva accettato di risolvere la questione con i denuncianti. Ma qui, i tribunali della Florida ritengono che le accuse siano inadeguate e debbano essere respinte .

Quando Apple ha lanciato FaceTime nel 2010, sono state utilizzate due tecnologie per collegare iPhone tra loro. Il primo utilizzava uno standard peer-to-peer per trasferire direttamente audio e video tra gli utenti. L’altro utilizzava un metodo di inoltro, basandosi su server di terze parti (come quello di Akamai) per trasferire dati tra utenti.

Apple è stata giudicata colpevole di violare i brevetti VirtnetX sul sistema peer-to-peer, che l’ha costretta a fare affidamento sul metodo di inoltro prima di creare un nuovo standard peer-to-peer che ha debuttato con iOS 7. I denuncianti ritengono che questo metodo abbia consentito ad Apple di spingere i suoi utenti ad avere iOS 7.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *