Ad

Come trasferire musica su iPhone e goderti la tua libreria musicale

Come trasferire musica su iPhone

Il trasferimento di musica su iPhone è una domanda posta da alcuni nuovi utenti della piattaforma. Esistono numerosi modi per introdurre la musica che abbiamo già nel nostro terminale. Alcuni sono più facili di altri, diamo un’occhiata a tutti per decidere quale si adatta meglio a noi.

Trasferisci musica su iPhone dal computer


Se di solito salviamo la nostra raccolta di musica sul computer e vogliamo trasferirla su iPhone , c’è un modo per farlo tramite Apple Music sul tuo Mac o iTunes se hai un vecchio Mac o un computer Windows. In entrambi i casi, attenersi alla seguente procedura:

Trasferire musica da pc o Mac
  • Collega il tuo iPhone al computer tramite il cavo di ricarica USB.
  • Se è la prima volta, probabilmente devi accettare la connessione tra di loro e indicare che si tratta di dispositivi affidabili.
  • Se hai la tua musica memorizzata in una cartella e non l’hai ancora inserita in Apple Music o iTunes, devi trascinarla per importarla e creare la tua libreria musicale.
  • Ora apri il Finder e seleziona il tuo iPhone. Vai alla sezione Musica e seleziona l’opzione che ti consente di sincronizzare la musica con il tuo dispositivo.
  • Verrà visualizzata una serie di opzioni, come spostare l’intera libreria musicale o selezionare determinati artisti, album, generi o playlist.

Per completare il trasferimento di musica su iPhone con questo metodo, fai clic su Applica in modo che le modifiche vengano salvate ed eseguite . Se hai avuto molta musica da aggiungere, il processo richiederà probabilmente alcuni minuti. Al termine, avrai i tuoi brani nell’app Musica sul tuo iPhone.

Come trasferire musica su iPhone con un’app di musica cloud

Cloud Music Player , la sua principale attrazione è che possiamo utilizzare diversi servizi cloud per salvare i nostri file musicali e riprodurli su iPhone. Nella sua versione a pagamento per 4,49 euro, supporta servizi come Dropbox, Box, Google Drive o One Drive, tra gli altri e senza limiti. Supporta i formati MP3, M4A, M4B e FLAC . Gli elenchi possono essere creati e ascoltati offline.

Altre opzioni dello stile sono Tunebox, che per 5,49 euro ti consente di ascoltare la musica memorizzata nel tuo account Dropbox. Queste opzioni richiedono prima di caricare la tua musica su un servizio cloud , di associare il servizio all’app, quindi di scaricare e organizzare la tua musica su iPhone.

Utilizza un servizio di streaming come Spotify o Apple Music

Con il passaggio al cloud, molti utenti hanno deciso di abbandonare le loro raccolte musicali. A meno che tu non abbia una libreria enorme e perfettamente classificata sul tuo computer, potrebbe essere il momento di saltare in qualche servizio di streaming musicale . Questi sono i più importanti:

  • Apple Music : il servizio ufficiale di Apple , gode di un’integrazione superiore su tutti i tuoi dispositivi. Ha solo una versione a pagamento, con 3 mesi gratuiti. Iscriviti all’app Music sul tuo iPhone per 9,99 euro.
  • Spotify : ha una versione gratuita e una prova di 3 mesi con un sovrapprezzo di 9,99 euro al mese. Compatibile con CarPlay e Apple Watch .
  • Amazon Music : se sei un abbonato Prime, avrai a disposizione 2 milioni di brani. Esiste un altro servizio di pagamento con una prova di 3 mesi e un costo di 9,99 euro al mese.
  • YouTube Music : per chi ama di più i servizi Google, c’è YouTube Music. Come il resto, costa 9,99 euro al mese. Naturalmente, offre solo 1 mese di prova gratuita.
  • Tidal : un servizio aggiuntivo con particolare attenzione alla qualità dello streaming . Hai solo 1 mese di prova e un abbonamento di 9,99 euro al mese.

Il trasferimento della musica che hai già sull’iPhone può essere più noioso della registrazione per uno di questi servizi. Naturalmente, ti dà più controllo nel caso in cui tu abbia una grande biblioteca.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *