Ad

Apple ha iniziato a lavorare sul rilevamento del lavaggio delle mani anni prima del COVID-19

rilevamento lavaggio delle mani

Una delle nuove funzionalità di watchOS 7 è il rilevamento del lavaggio delle mani. L’Apple Watch è in grado di rilevare quando l’utente si sta lavando le mani per impostare un timer di 20 secondi.

Si può naturalmente pensare che questa funzionalità sia stata creata rispetto al COVID-19 e alle misure sanitarie. Eppure, Apple ci assicura che non è così. Kevin Lynch, vicepresidente tecnologico e watchOS di Apple, ha dichiarato a TechCrunch che questa funzione è il risultato di anni di lavoro.

Il lavaggio delle mani per l’Apple Watch è stato felicemente inserito nell’elenco delle funzionalità relative a COVID-19 introdotte dalla società durante il keynote della WWDC della scorsa settimana.

A differenza di altre iniziative urgenti intraprese dalla società una volta che il virus si è diffuso, la nuova funzione di Apple Watch non è stata costruita in pochi giorni. La funzionalità è stata il risultato di “anni di lavoro“, ha dichiarato a TechCrunch il vicepresidente della tecnologia Kevin Lynch. In tipico stile Apple, il prodotto è stato il risultato di anni di tentativi ed errori, secondo il dirigente.

Diversi elementi vengono utilizzati per rilevare il lavaggio delle mani. Innanzitutto c’è l’accelerometro che nota il gesto delle mani. C’è anche il microfono che viene utilizzato per ascoltare il suono dell’acqua … e persino il suono del sapone quando ti strofini le mani. Infine, è presente l’apprendimento automatico per garantire che l’utente si stia lavando bene le mani.

Secondo il feedback iniziale dell’utente, il rilevamento del lavaggio delle mani non funziona molto bene. Apple può ancora migliorare, watchOS 7 conosce solo una beta per il momento. La prima beta è per gli sviluppatori, la beta pubblica arriverà a luglio.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *