Apple rilascia Find My Network per dispositivi di terze parti

Apple find my network

Apple annuncia ufficialmente Find My Network, funzione che verrà utilizzato sia dagli AirTags che dagli altri prodotti realizzati da terze parti, per ritrovare qualsiasi oggetto.

Questa funzione si integra perfettamente nell’app “Dov’è”, e permette di visualizzare una mappa per individuare la posizione esatta del nostro accessorio smarrito.

Find My è stato storicamente utilizzato per localizzare iPhone, iPad e altri prodotti Apple. Ora può essere utilizzato per individuare prodotti non Apple che si integrano con la piattaforma di localizzazione della società.

Apple ha presentato oggi l’app Find My aggiornata, che consente ai prodotti di terze parti di utilizzare le funzionalità di ricerca private e sicure della rete Find My di Apple, che comprende centinaia di milioni di dispositivi Apple. Il programma di accessori Find My network apre la vasta e globale rete Find My a produttori di dispositivi di terze parti per creare prodotti che utilizzano il servizio, in modo che i loro clienti possano utilizzare l’app Find My per individuare e tenere traccia degli elementi importanti nella loro vita. I nuovi prodotti che funzionano con l’app Find My di Belkin, Chipolo e VanMoof saranno disponibili a partire dalla prossima settimana.

Secondo Apple, le prime aziende di accessori a trarre vantaggio dalla nuova integrazione “Find My” includono Belkin, Chipolo e VanMoof, con dispositivi che saranno disponibili a partire dalla prossima settimana.

Le più recenti e-bike S3 e X3 di VanMoof si integreranno con ‌Find My‌, così come gli auricolari Soundform Freedom True Wireless di Belkin e il cercatore di oggetti Chipolo ONE Spot. Apple afferma che altri produttori di terze parti offriranno presto prodotti e accessori abilitati per Find My.

works-with-apple-find-my

Apple ha una rigida serie di regole per i dispositivi che fanno parte del programma accessorio “Find My” Network e tutti i prodotti di terze parti devono aderire a tutte le protezioni sulla privacy della rete.

iPhone 12 Find My

Gli accessori sulla rete di localizzazione possono essere localizzati su una mappa e sarà possibile riprodurre un suono per localizzare un dispositivo smarrito. Gli oggetti possono essere messi in modalità smarrito, che li blocca su un ID Apple e impedisce a qualcun altro di associarsi con loro. Gli oggetti possono anche essere associati a un numero di telefono e un messaggio nel caso qualcuno lo trovi. Inoltre gli utenti possono ricevere notifiche quando la posizione di un oggetto diventa disponibile.

Per intero, Apple ha annunciato una bozza delle specifiche tecniche per i produttori di chip che verrà rilasciata entro la fine della primavera. Con questa specifica, i produttori di dispositivi di terze parti potranno sfruttare la tecnologia a banda ultra larga nei dispositivi Apple dotati di tecnologia U1 (inclusi iPhone 11 e iPhone 12). Ciò consentirà un’esperienza più precisa e direzionale in prossimità.

Non possiamo ignorare che questo è un primo passo per il prossimo arrivo degli Airtag , localizzatori di badge che possono includere oggetti importanti come portachiavi, borse o borsette. Ne abbiamo viste tracce nelle voci e nei beta da molti mesi, ma a quanto pare Apple avrebbe ritardato il loro rilascio una o più volte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *