Apple Music lancia un fondo di 50 milioni di dollari per sostener gli artisti indipendenti

Ad

Oggi Apple Music ha dichiarato alle case discografiche indipendenti che sta lanciando un fondo di royalties anticipato di 50 milioni di dollari per assicurarsi che gli artisti vengano pagati durante la pandemia in corso.

Nelle email inviate a etichette discografiche che sono state viste e condivise da Rolling Stone, Apple ha affermato che i mezzi di sussistenza sono a rischio e che “vuole aiutare”.

Questi sono tempi difficili per l’industria musicale a livello globale. I mezzi di sussistenza sono a rischio, con molteplici fonti di reddito che il nostro settore fa affidamento sulla scomparsa dall’oggi al domani. Apple ha una storia lunga e decennale con la musica e siamo orgogliosi di essere in stretta collaborazione con le migliori etichette e artisti del mondo. Vogliamo aiutare.

Oggi “Apple Music” sta annunciando la creazione di un fondo di oltre 50 milioni di dollari disponibile come anticipi su future royalties per etichette indipendenti, per aiutarli a pagare gli artisti e mantenere le operazioni.

Gli anticipi delle royalty saranno offerti alle etichette indipendenti con un accordo di distribuzione diretta di “Apple Music” che raggiungono una soglia trimestrale minima di 10.000 dollari in guadagni di “Apple Music”. Ogni anticipo sarà basato sulle entrate passate dell’etichetta e sarà recuperabile rispetto alle entrate future dell’etichetta. Questa offerta è in buona fede che le etichette indirizzeranno i fondi agli artisti e le operazioni di etichettatura basate sulle esigenze finanziarie.

Gli accordi con le etichette per gli anticipi saranno pubblicati su iTunes Connect, nel modulo Accordi, Fiscalità e Banche, il 10 aprile. Per ricevere un anticipo è necessario accettare l’accordo Royalty Advance ed essere all’ultimo accordo di distribuzione ‌Apple Music‌ prima di maggio 8, 2020, alle 23:59 PDT.

Secondo Rolling Stone , l’industria della musica è stata in difficoltà negli ultimi mesi, poiché la musica dal vivo è stata sospesa e molti tour di concerti e importanti festival musicali sono stati posticipati o cancellati. Anche lo streaming musicale è in calo e gli artisti stanno spingendo indietro le date di uscita degli album.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *