Apple annuncia i guadagni fiscali del Q2 2020

Ad

AAPL azioni apple

Oggi Apple ha annunciato ufficialmente i suoi guadagni fiscali del secondo trimestre 2020 in mezzo alla pandemia di COVID-19.

Le conseguenze della pandemia sono indicate nelle cifre ufficiali: $ 58.313 miliardi di entrate con un utile netto di $ 11.249 miliardi.

Rappresenta un aumento molto piccolo dell’1% delle entrate nello stesso trimestre dell’anno precedente e un altro piccolo calo degli utili netti di soli $ 312 milioni.

La previsione pre-pandemia iniziale era compresa tra 63 e 67 miliardi di dollari, ma ovviamente il coronavirus ha fatto ricalcolare gli analisti, abbassando tale previsione a 54,5 miliardi di dollari. Apple è riuscita a crescere rispetto all’anno anche con l’impatto della quarantena in tutto il mondo

Il CEO di Apple Tim Cook ha affermato quanto segue sulle prestazioni del secondo trimestre 2020 di Apple:

“Nonostante l’impatto globale senza precedenti di COVID-19, siamo orgogliosi di annunciare che Apple è cresciuta nel trimestre, guidata da un record assoluto nei servizi e da un record trimestrale per i dispositivi mobili”, ha affermato Tim Cook, CEO di Apple. “In questo difficile ambiente, i nostri utenti dipendono dai prodotti Apple in modo rinnovato per rimanere connessi, informati, creativi e produttivi. Ci sentiamo motivati ​​e ispirati a non solo continuare a soddisfare queste esigenze in modi innovativi, ma anche a continuare a supportare alla risposta globale alla pandemia con decine di milioni di maschere e scudi facciali inviati al personale medico di tutto il mondo e ad organizzazioni come Global Citizen e la United States Food Bank “.

Uno dei motivi principali per cui Apple è stata in grado di rimanere positivo anche con la pandemia è la crescita delle divisioni di servizi e accessori.

In particolare, come prevedevano alcuni analisti, Apple non ha fornito alcuna guida per il terzo trimestre del 2020. Ci aspettiamo di saperne di più su questo ragionamento nella chiamata agli utili con investitori e analisti.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *