Ad

Amazon: 5 dipendenti arrestati per aver rubato 500.000 € tra iPhone e altri smartphone

Amazon

Cinque dipendenti di Amazon arrestati a Madrid per aver rubato più di 500.000 euro in iPhone e altri smartphone.

Il centro logistico che Amazon ha a San Fernando de Henares e che rifornisce l’area di Madrid, sono stati arrestati 5 dipendenti per aver rubato l’equivalente di 500.000 euro sotto forma di iPhone e altri telefoni di fascia alta.

La polizia sta ancora indagando sui dettagli di quello che potrebbe essere un complotto adeguatamente organizzato per estrarre unità dagli smartphone senza che Amazon se ne accorgesse: gli autori hanno persino strappato le etichette con i numeri IMEI dei cellulari per evitare di essere rintracciati. Amazon non ha voluto dire nulla al riguardo, permettendo alla polizia di continuare il loro lavoro.

L’azienda, infatti, ha potuto scoprire il modo in cui i lavoratori stavano rubando la merce grazie al posizionamento di ulteriori telecamere di sicurezza nascoste sulle loro postazioni di lavoro.

iPhone 12

 I sospetti sono iniziati in precedenza quando sono stati rilevati pacchi il cui peso registrato non corrispondeva a quello reale e gli articoli erano diversi. Qualcuno ha acquistato qualcosa di economico su Amazon, ma invece di quello che chiedevano inizialmente, ha ricevuto un iPhone di fascia alta.

Al momento la polizia ha arrestato cinque lavoratori, proprio nel momento in cui stavano sollevando diversi telefoni; e continua a indagare per trovare una probabile rete di compratori che erano in combutta con quei lavoratori (alcuni di loro si sono anche volontariamente consegnati alla polizia visto che l’intera trama è crollata con gli arresti). Amazon li ha già licenziati e ora dovranno affrontare le sentenze che un tribunale può applicare.

Ad

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *